Anche quest’anno l’Anffas Onlus di Patti in collaborazione con l’Università di Messina ha realizzato un’importante occasione formativa rivolta agli studenti del Corso di “Psicologia delle Disabilità” condotto dalla prof.ssa Loredana Benedetto nell’ambito del percorso di Laurea Magistrale in Psicologia clinica e della salute nel ciclo di vita coordinato dal prof. Massimo Ingrassia.

Il seminario “Buone prassi per promuovere la qualità della vita: percorsi di inclusione socio-lavorativa ed empowerment per persone con disabilità” è stato condotto dalla dott.ssa Anna Zampino (Psicoterapeuta, PhD, Analista del Comportamento, Dirigente Psicologo DSM Sant’Agata Militello) che ha illustrato modelli concettuali, riferimenti etici, normativi e metodologici per la realizzazione di percorsi di inclusione lavorativa efficaci e funzionali a promuovere l’autodeterminazione, la crescita formativa e professionale delle persone coinvolte.

Il seminario ha evidenziato l’importante lavoro sul campo svolto dall’Anffas di Patti per dare risposta al sogno di molti giovani con disabilità di sentirsi realizzati anche sul piano lavorativo.

La dott.ssa Zampino progettista e coordinatrice negli anni passati di importanti progetti finanziati dalla comunità europea ha condiviso, inoltre, gli elementi essenziali della progettazione sociale in tale ambito.

Il seminario è stato arricchito dal contributo di Piergiorgio Zampino che con entusiasmo e chiarezza ha condiviso con gli studenti la propria esperienza di formazione e lavoro.

Piergiorgio ha, inoltre, voluto condividere la bellissima esperienza di condivisione vissuta nell’ultimo anno grazie al progetto di servizio civile “Happy Time” che ha consentito ad alcuni giovani del territorio di supportare l’operato associativo nell’organizzazione di numerose iniziative mirate a promuovere l’inclusione sociale dei giovani con disabilità.


0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.