Nei giorni 24/25/26 Luglio è stato organizzato, presso la Fondazione Villaggio della Speranza “Dopo di noi” Onlus, il primo Inclusion Camp Residenziale “Happy Time”.

L’ iniziativa è nata con l’obiettivo di consolidare le autonomie personali e sociali e le capacità di gestione del tempo libero di giovani con disabilità intellettiva.

Sono state tre giornate durante le quali i ragazzi hanno avuto la possibilità di mettere in pratica le abilità acquisite nel corso dei training e delle attività del centro diurno.

Il percorso di autonomia è iniziato ben prima dell’arrivo al villaggio, poiché i ragazzi hanno preparato la loro valigia seguendo le linee guida realizzate con loro nelle settimane precedenti.

All’arrivo,sin da subito, i nostri compagni di avventura si sono occupati della sistemazione delle camere,in seguito, della preparazione del pranzo e con entusiasmo hanno preso parte attivamente ai momenti previsti dal programma.

La prima sera, il locale “Il covo dello zio Sam” ci ha invitati per una cena a base di pizza, un momento di convivialità e sperimentazione della gestione del tempo libero, frutto di uno scrupoloso lavoro fatto durante l’anno.

Dopo la cena, la serata si è conclusa a suon di karaoke in un bar vicino, dove abbiamo cantato e ballato in allegria, ricevendo applausi da tutto il pubblico presente.

Come previsto dal programma, il secondo giorno è stata organizzata una bellissima escursione a Marinello a bordo di una zattera. Il viaggio, anche se breve, ha suscitato grandi emozioni nei ragazzi.

Dopo un rifocillante bagno a mare, il “Lido Belvedere” ci ha ospitati per farci gustare un ricchissimo pranzo, che si è concluso con una torta a sorpresa.

Per colorare ancora di più la giornata, abbiamo preparato una festa hawaiana al tramonto, allietati sia dal suggestivo panorama che dalla musica e dal buon cibo.

Nella giornata conclusiva, a seguito di tutte le attività previste, i ragazzi,le loro famiglie, gli operatori, i volontari e noi del Servizio Civile abbiamo partecipato alla messa di ringraziamento celebrata da Don Basilio Rinaudo.

Il Campus, in definitiva, è stato un momento emozionante di condivisione, conoscenza e di crescita personale,un’occasione preziosa per rafforzare e consolidare i legami e le amicizie nel gruppo.

Tutto questo è stato possibile grazie alla dedizione e allo scrupoloso impegno della grande famiglia dell’Anffas che ha fatto in modo che questo sogno diventasse realtà.

E’ stata una fortuna poter condividere la gioia di un momento storico, la concreta realizzazione di un progetto guidato da amore e determinazione. Si è respirata tantissima emozione, saranno ricordi che ci legheranno sempre e non dimenticherò mai.”

Cecilia

Sebbene io abbia trascorso con voi solo una giornata del campus, posso dire che è stata comunque un’esperienza ricchissima, emozionante ed intensa. Ho visto occhi pieni di meraviglia, gioia, senso di responsabilità. Ho visto abbracci veri, risate fragorose, sguardi emozionati ed emozionanti. Ho visto spensieratezza e complicità. Ho visto “famiglia”e “amicizia”e per questo vi ringrazio. Spero di condividere con tutti voi infiniti momenti così.”

Giulia

Ringrazio i ragazzi per avermi insegnato a vedere le cose riuscendo a coglierne la loro vera bellezza.”

Dario

È stato un viaggio entusiasmante che mi ha permesso di tornare a casa con un bagaglio ricco di grandi emozioni che porterò sempre con me!”

Giada

É stata un’esperienza unica,ricca di emozioni,che mi ha consentito di conoscere meglio i miei compagni di avventura,giorni brevi ma intensi. Sono stati momenti indimenticabili,e mi auguro si ripetano in futuro. Grazie alla famiglia dell’Anffas per aver reso possibile tutto questo.”

Alessia

Vivere in prima persona un’ esperienza del genere mi ha reso una persona migliore e non posso fare altro che sentirmi grato e pieno di emozioni. Anffas una famiglia che trasmette grandi emozioni”

Antonio

E’ stata un’ esperienza indimenticabile, unica e ricca di emozioni , che porterò sempre nel mio cuore .

Cristiana

Il primo campo estivo in 24 anni… e non potevo desiderare esperienza migliore! È stato un onore partecipare a questa esperienza e poter essere, insieme ai ragazzi del servizio civile, parte di un grande sogno che, finalmente, dopo tanti anni, ha preso forma.

Sara

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.