"Le piccole cose sono come i fiori dei campi, da soli sembrano senza fragranza, ma tutti insieme profumano l'aria"

 

ANFFAS ONLUS CHIEDE UN INCONTRO AL PRESIDENTE NAPOLITANO

COMUNICATO STAMPA

Anffas Onlus

Associazione Nazionale Famiglie di Persone con Disabilità Intellettiva e/o Relazionale

Un lungo, lunghissimo elenco di leggi non rispettate, diritti calpestati e situazioni estremamente difficili in cui si trovano le persone con disabilità e le loro famiglie, apre la lettera con cui Anffas Onlus - Associazione Nazionale Famiglie di Persone con Disabilità Intellettiva e/o Relazionale, tramite il suo presidente nazionale Roberto Speziale, ha chiesto nei giorni scorsi un incontro al Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano.

Dopo aver annunciato la possibilità di un gesto simbolico che avrebbe visto tutte le strutture Anffas Onlus consegnare alla più alta carica dello Stato le chiavi delle associazioni perché ormai non più in condizione di perseguire la propria mission, dopo aver partecipato alla manifestazione del 31 ottobre scorso in Roma ed essere adesso impegnata a contrastare (insieme alla FISH), fra le altre cose, l’approvazione del decreto finalizzato ad aggiornare le tabelle indicative dell’invalidità civile, Anffas Onlus ora si appella nuovamente al Presidente della Repubblica, per chiedere, nonostante l’ottimismo nutrito per quanto dichiarato in seguito alla manifestazione di mercoledì u.s., che si tornino ad affermare da parte della Repubblica i diritti di tutti i cittadini, anche e soprattutto nei momenti di crisi.

 

“Gli ultimi provvedimenti in materia di contenimento di spesa sanitaria e sociale, le eventuali modifiche all’attuale sistema delle agevolazioni fiscali e la prossima riforma dell’ISEE, rischiano di danneggiare le persone con disabilità e le loro famiglie” afferma il presidente nazionale di Anffas Onlus “la massiccia adesione di Anffas alla manifestazione del 31 ottobre Cresce il welfare, cresce l’Italia dimostra che non vogliamo e non possiamo arrenderci”.

“Auspichiamo quindi” prosegue e conclude Roberto Speziale “che nonostante i suoi numerosi impegni, il Presidente della Repubblica possa incontrarci: la nostra richiesta risiede, come detto anche nella lettera, nell’angoscia, preoccupazione ed allarme delle migliaia di persone con disabilità intellettiva e/o relazionale e famiglie che la nostra Associazione rappresenta e a cui è doveroso dare delle risposte concrete”.

 

Roma, 6 novembre 2012

Copyright © 2010 Anffas Onlus di Patti. Tutti i diritti riservati.
Anffas Onlus Patti - via Luca della Robbia, 129 - 98066 Patti (ME) - CF 94007830832
mail to: webmaster
Joomla! è un software libero rilasciato sotto licenza GNU/GPL.