"La speranza è come una strada di campagna, non c'è mai stata strada. Ma quando molta gente cammina insieme una strada comincia ad esistere"

 

Pesca un sorriso 2016

Trofeo Pesca un sorriso 2016

Si è svolta domenica 26 Giugno 2016 a Patti Marina la gara di pesca "PESCA UN SORRISO" organizzata dall'A.S.D. SERIOLA in collaborazione con l'Anffas Onlus di Patti.
La gara ha visto la partecipazione di molti giovani dell'Anffas che affiancati da tutor esperti si sono cimentati in un'appassionante gara.
Tra gli applausi degli intervenuti ogni partecipante ha ricevuto una medaglia e sono stati svelati i pesi del pescato dei primi tre giovani che sono stati premiati con delle Coppe.
Il vincitore ha pescato 5 kg di pesce! Un grazie al Lido Sun Beach, all'azienda Acquacoltura, agli sponsors e al Comune di Patti che hanno permesso la realizzazione della manifestazione e soprattutto all'ASD Seriola che ha curato con puntualità l'organizzazione della gara.

 

Percorsi di vita

Proseguono i percorsi di vita Indipendente presso il Centro Diurno.
Insieme alla dott.ssa Angela Taranto si lavora per migliorare la conoscenza e gestione del denaro e rendere le persone coinvolte più autonome all'interno del proprio contesto di vita!
Siamo pronti per lo shopping!

   

Grazie Anffas Onlus di Patti!!!

UN'ESPERIENZA FANTASTICA

Sono Cristiana, ho 21 anni e ho effettuato un tirocinio formativo nell’ambito del progetto Piano Europeo per la lotta alla disoccupazione giovanile, Garanzia Giovani (Youth Guarantee) presso l’Anffas Onlus Patti, dal giugno 2015 a Dicembre 2015 per supporto agli operatori del Centro Diurno nella realizzazione dei percorsi socio-educativi finalizzati all’inclusione sociale.

Per me è stata un’esperienza fantastica che mi ha, sicuramente, fatta crescere umanamente e intellettualmente. In me è avvenuto un cambiamento che, forse non è visibile a causa della mia estrema riservatezza, ma ho più fiducia in me, temo meno il giudizio degli altri, penso di essere diventata in generale una persona più sensibile verso il prossimo...
Vorrei poter far capire a tutti che le persone con disabilità non vanno messe da parte perché hanno tanto da dare e tanto bisogno di ricevere amore e attenzioni; molte volte basta un piccolissimo gesto, la più piccola attenzione, a farle gioire. Molti di loro non chiedono poi tanto, ma quel pò di tenerezza, quel pensiero che ognuno di noi si augura di ricevere nella vita.

Io stessa mi sorprendo per l’affetto che molti hanno mostrato nei miei confronti per gesti che io trovo normali, come può essere fare una chiacchierata… insomma, cose normalissime che però possono significare molto per chi abbiamo di fronte e che mi fanno sentire importante e orgogliosa di quello che faccio.
Un’altra cosa che ho imparato in questa esperienza è che non è vero che chi ha qualche problema serio non possa provare gioia, allegria, spensieratezza; non è assolutamente così, non è la bellezza di un corpo sano che dà importanza alla vita, si può correre pur non muovendo le gambe, si può essere felici anche senza avere tutte le facoltà mentali, sorridere anche quando la vita sembra essersi “accanita”...L’ Anffas mi ha insegnato che la disabilità ti permette di vedere là dove gli altri non vedono, di percepire sensazioni ed emozioni che non tutti riescono a provare, di conoscere i veri valori della vita..

Certo, ho dovuto fare i conti con i miei limiti, con le mie debolezze e fragilità, con una insicurezza esagerata e non posso che ringraziare tutte le persone che ho incontrato durante il tirocinio per avermi aiutata a far emergere le mie potenzialità!
Da quando ho iniziato il mio percorso nel Centro Diurno dell’Anffas di Patti ho avuto la sensazione che al centro di tutto ci fosse il bene delle persone che frequentano il Centro, che tutte le attenzioni, le fatiche, le preoccupazioni avessero come unico obiettivo il benessere e la serenità dei ragazzi!
Chi dedica la propria vita per gli altri, non può farlo solo per professione, ma c’è ben altro che agisce: c’è un cuore pulsante che spinge a mettere al primo posto le esigenze di chi hai imparato ad amare come un figlio, a sacrificare il proprio tempo oltre quello lavorativo, a passare intere ore ad organizzare il benessere di chi è stato posto sotto la tua protezione e per me è stato un privilegio ed un immenso onore svolgere il mio tirocinio in questa realtà che continuerò a frequentare da volontaria fino a quando potrò.
Cristiana Mita

   

SAI+ Accolti, informati e supportati

Si comunica che è ancora possibile fare domanda per il PROGETTO “IMPLEMENTAZIONE SAI?: ACCOLTI, INFORMATI E...SUPPORTATI”
presentato ai sensi del d.d.2380/2013 “Azioni Urgenti di Contrasto alle Vecchie e Nuove Povertà a sostegno delle fasce deboli nonché delle popolazioni immigrate”

AVVISO

DOMANDA DI PARTECIPAZIONE

   

A Piccoli Passi - Tecniche di coltivazione in serra

I nostri ragazzi impegnati nell'attività di "Tecniche di coltivazione in serra" all'interno del progetto "A Piccoli Passi".
Aiutaci a sostenere i sogni delle persone con disabilità attraverso un gesto semplice e gratuito, sostieni Anffas Onlus Patti indicando il nostro codice fiscale 94007830832.

   

A Piccoli Passi "Un autentico capolavoro"

Un autentico capolavoro!

Oggi vogliamo condividere con voi un piccolo assaggio di quanto realizzato negli ultimi tre anni attraverso il “Progetto A Piccoli Passi: percorsi innovativi di inclusione socio-lavorativa ed empowerment per persone con disabilità”, un percorso che ci ha visti impegnati a 360° per sostenere il desiderio ed il diritto di tante persone con disabilità di avere una formazione professionale accessibile e la possibilità di fare un’esperienza di crescita personale e sperimentarsi in un’attività lavorativa.
I risultati del progetto hanno evidenziato come la realizzazione nella sfera lavorativa abbia reso i partecipanti più felici e soddisfatti rispetto alla qualità della propria vita, le famiglie più fiduciose nel futuro ed abbia trasmesso alla comunità di riferimento una diversa considerazione della condizione di disabilità, consentendo il superamento di un approccio focalizzato sul limite e valorizzando la persona nella sua globalità.

Ecco alcuni minuti estratti dal video-documentario “a piccoli passi verso...un’esperienza straordinaria”che raccoglie le testimonianze dei protagonisti, dei familiari e delle aziende.

Aiutaci a sostenere i sogni delle persone con disabilità attraverso un gesto semplice e gratuito, sostieni Anffas Onlus Patti indicando il nostro CF 94007830832

   

Convegno "La via stretta della legalità"

Convegno "La via stretta della legalità" - Gliaca di Piraino 16/05/2016

Dedicazione atrio Scuola elementare e media a Don Pino Puglisi.

Anche l'Anffas Onlus Patti ha preso parte al convegno "La via stretta della legalità" tenutosi a Gliaca di Piraino il 16 Maggio 2016.

Nel suo intervento il presidente dell'Anffas Onlus Patti Dott. Antonino Zampino ha dato ai bambini delle scuole elementari e medie di Gliaca di Piraino queste indicazioni "Umiltà, Onestà, Amore" citando S. Agostino nel suo celebre scritto "Ama e fai quel che vuoi" ha ricordato ai ragazzi che in questo momento in cui siamo invitati ad esercitare le opere di misericordia: dar da mangiare agli affamati, dar da bere agli assetati, vestire gli ignudi, accogliere lo straniero, seppellire i morti, ciascuno di noi si deve interrogare nel profondo della propria coscienza se riesce a fare queste cose perchè ama il fratello e vede in lui il volto di Dio da amare o se lo fa per farsi vedere dagli altri o per mettersi a posto la coscienza.
Rispondendo poi ad una specifica domanda di un ragazzo della scuola su come può fare un bambino a percorrere la strada dell'amore per gli altri ha messo in evidenza che bisogna prima amare se stessi, esser in pace con la propria persona accettandosi per quello che siamo e accettando gli altri per quello che sono "un dono di dio per noi".
Solo se amiamo e ci sentiamo amati potremo con gioia percorrere il tempo e divenire segno di speranza per tutti.

Per chiarire la consegna dell'umiltà e dell'onestà il Dott. Antonino Zampino ha letto un brano di Don Bruno Ferrero nel quale un principe per scegliere l'imperatrice fa una gara. Consegna a ciascuna ragazza un seme invitandola a presentarsi dopo sei mesi. Tra le ragazze vi è anche la giovane addetta alla cucina del palazzo reale (segretamente innamorata del principe). Anche lei prende il seme lo coltiva per il tempo stabilito senze ottenere nessun risultato. Al momento della verifica tutte si presentano esibendo nel loro vaso i fiori più belli presenti in natura, solo la ragazza della cucina si presenta col vaso pieno solo di terra. Il Principe la sceglie come sua sposa tra il mormorio generale. Poi spiega la sua scelta.
In effeti vi ho dato solo un pezzo di legno colorato dal quale non poteva nascere niente. È chiaro che solo lei con umiltà e onestà ha svolto il suo compito mentre tutti voi avete esibito ciò che non era possibile, l'insegnamento è che non dobbiamo cercare di apparire ciò che non siamo e non vergognarci di ciò che veramente si è.

   

Conosciamo i nostri diritti per vivere bene insieme!

Conosciamo i nostri diritti per vivere bene insieme!
Ecco alcuni momenti della presentazione della Convenzione Onu sui diritti delle persone con disabilità a cura di Piergiorgio Zampino, Teodoro Calabria, Paola Bruna Monte e Giovanna Cavallaro.
I relatori coordinati dalla dott.ssa Ceraolo hanno esposto e spiegato con chiarezza e precisione i contenuti della Convenzione Onu evidenziando come la conoscenza ed il rispetto dei propri diritti e il rispetto dei diritti degli altri siano alla base di una convivenza armoniosa.

   

conoscenza dei propri diritti

Giovedì 12 maggio 2016 alle ore 15.30 un gruppo di persone con disabilità dell’Anffas Onlus di Patti coordinato dalla dott.ssa Simona Ceraolo (che sta svolgendo il tirocinio post lauream dopo la laurea in Psicologia) e supervisionato dalla dott.ssa Anna Zampino (psicologo, psicoterapeuta Coordinatore del Centro) esporrà la Convenzione Onu agli amici dell’Anffas Onlus di Patti e a chi volesse intervenire.
Il gruppo di cui fanno parte Piergiorgio Zampino, Teodoro Calabria, Giovanna Cavallaro e Paola Bruna Monte ha intrapreso presso il Centro Diurno un percorso formativo finalizzato alla conoscenza dei propri diritti con l’ausilio della Convenzione Onu in linguaggio facile da leggere (Anffas Nazionale), con la finalità di implementare l’autodeterminazione e l’inclusione sociale. Vi aspettiamo presso la sede dell’Anffas di Patti!

   

IN SCENA “MARY POPPINS - TUTTI INSIEME!!!”

IN SCENA “MARY POPPINS-TUTTI INSIEME!!!” A LIBRIZZI

Sabato 7 maggio 2016 presso il Circolo Excalibur è andata in scena la rappresentazione Teatrale “Mary Poppins - Tutti Insieme!!!”.
La rappresentazione è esito del Percorso di Teatro Sociale Integrato ideato dalla dott.ssa Anna Zampino e realizzato insieme all’animatrice Antonella Scala e altri operatori presso l’Anffas Onlus di Patti con la finalità di essere un percorso di incontro, conoscenza e crescita reciproca che coinvolge giovani con e senza disabilità, volontari e tirocinanti che condividono la passione per l’arte ed il teatro e la voglia di stare insieme.
Il tema scelto quest’anno dall’Anffas è la centralità della famiglia e la necessità di relazioni armoniose e di vita condivisa tra i diversi membri.
Accolti da un pubblico caloroso gli attori hanno messo in scena la rappresentazione di cui hanno curato e costruito insieme ogni dettaglio: dal copione adattato alle abilità dei ragazzi, alla definizione dei personaggi, alla costruzione di scenografie e coreografie. Il risultato è stato un pomeriggio ricco di emozioni intense, un pubblico incantato e partecipe e tanta commozione quando, alla fine della rappresentazione, l’associazione ha voluto ricordare con un video Gisella Nastasi, una delle persone con disabilità di Librizzi che faceva parte dell’Anffas e che è venuta a mancare lo scorso marzo.
Il presidente dott.Antonino Zampino ha comunicato che la scelta di iniziare il tour della rappresentazione proprio da Librizzi è legato al fatto che questo comune ha negli anni testimoniato di aver recepito il messaggio che da circa 20 anni l’Anffas di Patti porta avanti, ossia l’importanza che ogni persona venga accolta e valorizzata all’interno della propria famiglia e del proprio contesto di vita.
Hanno preso parte alla rappresentazione, il parroco padre Michele Fazio, diversi assessori tra cui il rappresentante del circolo Excalibur Giuseppe Pettinato ed il sindaco Renato Cilona che ha ringraziato l’associazione e manifestato il suo affetto per i ragazzi dell’Anffas e gli operatori, attraverso un caloroso abbraccio a Giuseppe Traviglia (nella rappresentazione Mr Banks), un giovane di Librizzi circondato quotidianamente dall’affetto di tanti amici del suo paese, sostenuto nella realizzazione dei propri talenti dalla sua famiglia e che ha avuto negli anni la possibilità di veder realizzato il suo desiderio di lavorare attraverso la collaborazione con una pizzeria locale.
Un pomeriggio di gioia, complicità e divertimento dunque per tutti i giovani che hanno intrapreso questa avventura che proseguirà con la messa in scena della rappresentazione in altri Comuni del Distretto.

   
   

Pagina 1 di 30

Copyright © 2010 Anffas Onlus di Patti. Tutti i diritti riservati.
Anffas Onlus Patti - via Luca della Robbia, 129 - 98066 Patti (ME) - CF 94007830832
mail to: webmaster
Joomla! è un software libero rilasciato sotto licenza GNU/GPL.